immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Quando l'ultima fiamma sarà spenta, l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce catturato, allora capirete che non si può mangiare denaro." Toro Seduto

Registrati o effettua il log-in

I baobab, gli alberi più maestosi del mondo.

September 28th, 2010 by Elisa in Curiosità, Flora e Fauna

In questo articolo parleremo del baobab, uno tra i più magnifici e sontuosi alberi del mondo, sorprendente non solo per le sue dimensioni, ma anche per quello che rappresenta (sia come cibo che come simbolo magico) per le popolazioni che vivono nei luoghi in cui cresce.

Baobab è il nome comune dato alle piante del genere Adansonia. Esso conta otto specie distribuite nel Madagascar, nel continente africano e nell’Australia.

I baobab possono innalzarsi fino a 25 metri di altezza, ma senza dubbio ancora più impressionante è la larghezza che può arrivare a misurare il perimetro del loro tronco: in casi eccezionali anche 40 metri (normalmente la media è di 10 metri)!

Sono creature longeve, alcuni esemplari hanno addirittura 4000 anni. Producono dei bei fiori bianchi, grossi ed ermafroditi che si schiudono la notte; il frutto assomiglia ad un piccolo melone scuro.

Gli immensi baobab hanno ispirato le più varie storie… Si racconta che ne esista un esemplare tanto grande che al suo interno si trova una stazione di autobus in cui possono entrare 40 persone. Un altro esemplare a 500 km da Johannesburg sarebbe usato come cantina, e al suo interno potrebbero entrare almeno 50 persone.

Per certo, un baobab molto grande e vuoto a sud di Derby, nell’Australia Occidentale, fu usato negli anni novanta come camera di sicurezza per i prigionieri aborigeni diretti a Derby per la loro sentenza: questo “albero-prigione” esiste ancora ed è una meta turistica.

Molti miti e leggende hanno come protagonista il baobab. Una leggenda dice che un tempo il baobab era il più bell’albero della terra, si pavoneggiava per i suoi profumatissimi fiori e i suoi frutti, deridendo gli altri alberi. Così il dio della foresta decise di infliggergli una severa punizione: lo sradicò dalla terra, lo alzò verso il cielo e poi lo conficcò nel terreno a testa in giù. Dunque i rami che noi oggi vediamo in realtà sarebbero le radici!

Alcune leggende africane narrano che se una persona beve l’acqua in cui sono stati lasciati in ammollo i semi del baobab, sarà per sempre protetta dall’attacco dei coccodrilli. L’uomo dunque venera e protegge queste piante, rispettandole a tal punto che in molti luoghi non è possibile per nessuna ragione abbatterle e il tronco, una volta morto l’albero, non viene abbandonato ma diventa un’abitazione per un’intera famiglia.

Di fatto, il baobab è un albero molto utile: i suoi frutti sono nutrienti e ricchi di fibre. Una volta seccati e liberati dai semi e dalle fibre, vengono ridotti in farina e consumati nel latte o nel porridge.
Assunta in quantità e modalità differenti, come bibita rinfrescante o liofilizzata, la polpa di Baobab è ottima per le sue proprietà antiinfiammatorie, antipiretiche e analgesiche, nonché come fonte di energia.

I semi servono da addensante nelle zuppe ma possono anche essere fermentati in condimenti, arrostiti per un consumo diretto, o tritati per estrarne olio vegetale.

Con le foglie, grandi e palmate, si fa una zuppa (in Nigeria si chiama zuppa di kuka), e con la corteccia si fabbricano corde.

Un singolo albero può arrivare ad immagazzinare 120.000 litri d’acqua, particolare preziosissimo nelle zone desertiche in cui di solito cresce: questo perché il baobab è una pianta succulenta.

Tags relativi

, , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Nessun commento all'articolo “I baobab, gli alberi più maestosi del mondo.”

Lascia un commento

logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com