immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

Aree naturali protette

Intervista esclusiva alla segretaria del sindaco di Piombino sul futuro del golfo di Baratti.

November 29th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Interviste

Domenica 14 novembre è partito il percorso partecipato organizzato dall’amministrazione comunale di Piombino (Li) per discutere assieme a cittadini, tecnici, imprenditori e commercianti del futuro di un gioiello della costa Toscana: il golfo di Baratti. Abbiamo a questo proposito intervistato la garante del percorso, Monica Pierulivo.

Lo scorso agosto è stata resa pubblica una prima bozza del Piano Particolareggiato di Baratti e Populonia, elaborata da un gruppo di progettazione con la consulenza esterna dell’architetto Silvia Viviani.

Nonostante si trattasse di una bozza propositiva, questo documento ha scaldato gli animi di centinaia di cittadini affezionati o in qualche modo legati al golfo stesso, che si sono sentiti esclusi dal processo progettuale e decisionale e che hanno individuato alcuni punti critici da contestare all’amministrazione stessa.

Da questo movimento di opinioni è nato un comitato cittadino, chiamato comitato “Giù le mani da Baratti” che con forza ha chiesto di venire ascoltato dal Sindaco.

Parallelamente alla protesta cittadina, da ottobre è partito un percorso partecipativo che permetterà a tutti gli interessati di venire a conoscenza delle proposte contenute … continua

tags , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Sultano: uno stambecco straordinario.

November 24th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Flora e Fauna

Nel Centro Visitatori del Parco Nazionale del Gran Paradiso a Chanavey (Val di Rhemes), si trova il corpo imbalsamato di un animale straordinario: lo stambecco Sultano.

Era imponente e visse molto a lungo, circa 18 anni. Aveva un fascino ed un carisma eccezionali, perciò gli altri stambecchi, ed i lavoratori del Parco, lo ammiravano e rispettavano.

Questo bellissimo stambecco maschio comparve all’improvviso in alta Val di Rhèmes una mattina del giugno 1985: nessun guardiaparco lo aveva mai visto prima. Aveva una mole possente, grandissime corna: certo le femmine non dovevano mancargli, perciò fu chiamato Sultano e da allora fu tenuto d’occhio dal personale del Parco del Gran Paradiso.

Era difficile seguirlo a causa del suo carattere eccezionalmente diffidente. Tuttavia, molti si ricordano di lui, e nel libro “Sultano delle nevi. Una storia vera del Gran Paradiso” di Ariberto Segàla sono riportate varie testimonianze a proposito.

Sultano? Un leader nato, uno che sapeva comandare e soprattutto trasmettere ai compagni le proprie esperienze. In gioventù aveva probabilmente sperimentato la cattiveria dell’uomo. Per questo, io credo, era diffidente e appena si profilava qualcosa o qualcuno che lui riteneva un pericolo, trascinava subito il branco con sé. Gli ubbidivano tutti, e tutti, giovani e vecchi, seguivano le sue abitudini, i suoi movimenti. ” (Stefano Borney, Aiuto caposervizio in Valle di Rhèmes)

Sultano? Fiero, energico, irruente, deciso. Uno stambecco capolavoro. Durante la stagione degli amori non aveva neppure bisogno di affrontare in duello i rivali. Li sconfiggeva con il solo apparire. Intelligente? Il fatto di essere riuscito a sfiorare i 18 anni, guidando un branco, significa che sapeva operare delle scelte: arrivare, per esempio, ai pascoli migliori nel momento più opportuno“. (Vittorio Peracino, ex ispettore sanitario)

Le guardie del parco percepivano in Sultano un misto di intelligenza, intuizione e potenza. Quando morì, fu chiaro a tutti quanto fosse stato speciale: gli stambecchi visitarono il suo corpo silenziosamente, ed il cane della persona che riprese la scena (incaricata dal parco di seguire l’animale morente), invece di mostrare curiosità o eccitazione alla vista della carcassa, semplicemente vi si sedette accanto.

Spesso noi crediamo di essere gli unici animali in grado di pensare in modo intelligente, di provare emozioni, di avere coscienza di noi stessi: le cose non stanno così, e parallelamente alla nostra vita di umani si sviluppano vite animali altrettanto interessanti, emozionanti e dense di significati che, forse, non sapremo mai afferrare.

tags , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Energie rinnovabili: pubblicate le nuove linee guida nazionali.

September 28th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

Lo scorso 18 settembre 2010 sulla Gazzetta Ufficiale sono state pubblicate le linee guida nazionali in materia di autorizzazione di impianti da fonti rinnovabili, tra cui impianti eolici e fotovoltaici.

Previste dal Decreto legislativo 387 del 2003 e approvate più di due mesi fa dalla Conferenza Unificata insieme con il Conto Energia 2011-2013, le linee guida erano molto attese perché costituiscono una disciplina unica, valida su tutto il territorio nazionale, che consentirà finalmente di superare la frammentazione normativa del settore delle fonti rinnovabili.

Da adesso le regioni avranno 90 giorni di tempo per mettere a punto le proprie norme.

La costruzione, l’esercizio e la modifica degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili richiederà d’ora in poi un’autorizzazione unica rilasciata dalla Regione o dalla Provincia delegata, che dovrà essere conforme alle normative in materia di tutela dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio storico artistico, e costituirà, ove occorra, variante allo strumento urbanistico.

Solo gli impianti più piccoli (ad esempio impianti fotovoltaici fino a 20 kW; impianti a biomassa fino a 1000 kWe; impianti eolici fino a 60 kW; impianti idroelettrici fino a 100 kW) saranno realizzabili con una procedura semplificata, consistente in una DIA (Dichiarazione Inizio Attività).

Un punto negativo, tuttavia, secondo la LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) è dato dalla mancanza di misure obbligatorie e inderogabili almeno per quanto riguarda i siti di maggiore interesse naturalistico. Altro aspetto preoccupante  è il fatto di non aver inserito limiti alla potenza degli impianti.

Salutiamo con favore l’emanazione delle Linee guida nazionali - dichiara la LIPU – che speriamo possano garantire maggiori tutele per l’ambiente e la biodiversità. Ora però le regioni procedano con urgenza emanando le norme attuative: una valanga di progetti potrebbero essere presentati intenzionalmente prima dell’emanazione di tali regole (al fine di evitarne l’applicazione), il che potrebbe significare il colpo di grazia ad aree di estremo valore naturalistico ma anche storico e paesaggistico“.

In questi anni, spiega la LIPU, si è assistito a un proliferare indiscriminato di centrali eoliche industriali che ha gravemente compromesso le aree più sensibili del Paese da un punto di vista paesaggistico e faunistico, portando tra l’altro in alcuni casi a vere e proprie situazioni di malaffare. Questo anche perché gli altissimi incentivi finanziari sono del tutto indipendenti da criteri qualitativi legati al rispetto dell’ambiente da parte degli impianti.

La stessa dinamica che si è avuta con l’eolico si sta replicando oggi con il fotovoltaico, con distese di pannelli che stanno consumando centinaia e centinaia di ettari agricoli.

Oltre alle nuove disposizioni – sottolinea la LIPU – le Regioni devono comunque applicare la misura del divieto di eolico nelle ZPS (Zone protezione speciale) contenuta nel decreto “Rete Natura” emanato nel 2007 dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare.

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Autunno all’insegna delle escursioni e dell’enogastronomia: gli appuntamenti più verdi.

September 28th, 2010 by Elisa in Appuntamenti, Aree naturali protette, Eventi

Ecco arrivare l’autunno in un tripudio di colori, profumi e sapori. I boschi si tingono delle calde sfumature del rosso, del giallo e dell’arancio; le viti, i fichi, i kaki e i melograni sono carichi e pronti per la raccolta; stormi di uccelli migratori solcano i cieli e offrono uno spettacolo grandioso.

Anche il mese di ottobre offre agli appassionati della natura e dell’enogastronomia un ricco calendario di eventi:

ESCURSIONI - Per chi ama fare movimento, l’autunno è la stagione ideale per le escursioni a piedi o in bicicletta.

Interessante è il programma della giornata alla scoperta del bosco locale e delle tradizioni ad esso legate organizzata dal Consorzio Rurale di Tonno in collaborazione col Parco dell’Antola.

Domenica 10 ottobre sarà infatti possibile fare un’escursione nel bosco ligure,  visitare il caratteristico borgo di Tonno e ritrovare lì esposte le principali essenze arboree locali imparandone così le caratteristiche ed i principali utilizzi. Particolare da non sottovalutare: un caratteristico ristoro a base di polenta e castagne.

Per tutti gli amanti della mountain bike, da non perdere è l’escursione in MTB al lago di Martignano e alle valli del Sorbo nel Parco di Veio in provincia di Roma, … continua

tags , , , , , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Conferenza Europarc 2010: salvare la biodiversità e far conoscere le ricchezze naturali dell’Abruzzo.

September 28th, 2010 by Elisa in Appuntamenti, Aree naturali protette, Eventi, Turismo sostenibile

La conferenza Europarc 2010 si terrà dal 29 settembre al 2 ottobre a Pescasseroli nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: vi parteciperanno i rappresentanti di oltre 300 aree protette europee.

Il 2010 è stato proclamato l’anno internazionale della biodiversità, per questo motivo la Conferenza Europarc affronterà con workshops, escursioni e dibattiti il tema “Vivere insieme. Biodiversità e attività umane: una sfida per il futuro delle Aree Protette“.

Importanti relatori europei e internazionali cercheranno insieme le risposte locali di cui abbiamo bisogno per contrastare la perdita di biodiversità a livello mondiale.

Tra loro, interverrà anche il presidente di Slow Food International Carlo Petrini, sostenitore dell’idea che selezionando cibi di buona qualità, prodotti con lavorazioni e criteri che rispettino l’ambiente e le tradizioni locali, favoriamo la biodiversità e un’agricoltura equa e sostenibile.

L’associazione del mangiare “buono, pulito e giusto” conta 100.000 iscritti, ha sedi in Italia, Germania, Svizzera, Stati Uniti, Francia, Giappone, Regno Unito e 130 … continua

tags , , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Settembre 2010 all’insegna della natura: gli appuntamenti più “wild”.

September 14th, 2010 by Elisa in Appuntamenti, Aree naturali protette, Eventi

L’estate sta per volgere al termine, ma non per questo chi ama la natura dovrà rinchiudersi in casa aspettando la bella stagione per poter fare nuove escursioni o per godere del silenzio di un bosco.

Settembre si prospetta ricco di eventi e iniziative interessanti.

Ecco qua una sintesi di ciò che più ci ha incuriosito:

Uscite serali per ascoltare il bramito dei cervi in amore:

Gli amanti della natura selvaggia non potranno perdersi gli innumerevoli appuntamenti per vivere l’emozione di ascoltare di notte nel bosco, nell’assoluto silenzio, i bramiti dei cervi maschi in amore.

Varie sono le date per le uscite serali o notturne: solo per citarne alcune, ricordiamo quelle proposte dalla Comunità Montana della Val di Bisenzio sull’Appennino pratese (18, 19, 20, 23, 25, 26, 27, 30 settembre), dal Parco Naturale Regionale delle Dolomiti Friulane (18 settembre), dal Parco Regionale del Frignano nell’Alto Appennino modenese (18 settembre).

Ed ancora dal Parco Nazionale dello Stelvio (26 e 29 settembre), dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (25 e 26 settembre), dal Parco Regionale Gran Bosco … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Le “Butterfly Houses” ed i “Sentieri Natura” per ammirare da vicino le farfalle.

September 14th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Curiosità, Flora e Fauna

Per sopperire al sempre più grave degrado ambientale ed alla scomparsa degli habitat, da alcuni anni in molti paesi del mondo sono state create delle vere e proprie piccole riserve naturali al coperto per le farfalle, le “Butterfly Houses” (letteralmente: Case delle Farfalle).

Foto di Elisa Carletti

Si tratta di serre climatizzate arricchite con lussureggianti piante e fiori profumati dove vivono, si riproducono e sono mostrate al pubblico varie farfalle vive, alcune delle quali anche rare, generalmente di origine tropicale.

La prima e più famosa è la London Butterfly House, che ospita la più importante e ricca raccolta mondiale di farfalle vive.

Anche nel nostro paese esistono molte iniziative interessanti e valide: la Butterfly Arc di Montegrotto Terme è stata la prima in Italia.

Essa è oggi al centro di iniziative di portata mondiale ed è stata la sede della progettazione e ideazione delle “Case delle Farfalle” italiane più importanti come quella di Milano Marittima in Emilia Romagna, del grande centro museale di Bordano in Friuli Venezia Giulia e l’esperienza di Monteserra in Sicilia. Un altro esempio recente … continua

tags , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Proposta shock della Prestigiacomo: turismo d’élite nell’isola di Montecristo.

June 15th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Sviluppo sostenibile, Turismo sostenibile

Il ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo ha proposto di trasformare l’isola di Montecristo in una meta turistica esclusiva per ricchi. Ciò ha suscitato forti critiche da parte degli assessori regionali della Toscana, da Legambiente e dal presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, Mario Tozzi.

Isola-di-Montecristo L’Isola di Montecristo costituisce una Riserva Naturale Statale Integrale e fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Selvaggia e disabitata, coperta di macchia mediterranea, è un importante luogo di rifugio e di riposo per gli uccelli migratori. Inoltre, qui viene a riprodursi la rarissima foca monaca.

Le zone tutelate sono tutta la superficie emersa e l’ambiente marino fino a 1 km dalla costa. L’isola è disabitata e presidiata tutto l’anno da un guardiano e da personale del Corpo Forestale dello Stato ed attualmente è possibile richiedere una autorizzazione all’escursione guidata dal 1° aprile al 15 luglio e dal 31 agosto al 31 ottobre per un massimo di 1000 visitatori l’anno di cui 600 studenti e 400 adulti.

All’Isola di Montecristo la biodiversità è protetta in modo esemplare, ma la proposta è di ridurne notevolmente il livello di tutela e, in più, operare una sorta di trasformazione del sito in una meta turistica d’elite, permettendo l’ormeggio a soli 50 metri dalla costa a … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Ligabue aderisce al progetto Impatto Zero di Lifegate.

May 14th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Clima, Curiosità

E’ da alcuni giorni disponibile in cd, vinile e download digitale “Arrivederci, mostro!”, l’ultimo album del rocker emiliano Ligabue.

impatto_zero Anche in questa occasione il cantante ha confermato il proprio impegno per l’ambiente aderendo al progetto Impatto Zero dell’impresa LifeGate per compensare le emissioni di anidride carbonica generate dalla realizzazione del disco.

La collaborazione del cantante con LifeGate è iniziata nel 2007: a impatto zero, infatti, sono stati gli ultimi tour italiani di Ligabue ed il disco “Secondo Tempo”.

Per la stampa del nuovo disco – pur prodotto con materiali ecosostenibili come carta e cartoncino certificati Fsc – verranno generati 76.000 kg di anidride carbonica, che saranno compensati con la creazione e tutela di oltre 11.000 mq di foreste in Madagascar.

Impatto Zero è un innovativo progetto italiano ideato nel 2001 dall’impresa LifeGate che calcola, riduce e compensa le emissioni di CO2 generate dalle attività di persone, eventi, prodotti e aziende attraverso la tutela di foreste che si trovano in Italia … continua

tags , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

7-9 maggio 2010: torna Parco Libri a Pisa.

April 20th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Curiosità, Sviluppo sostenibile

Si terrà nei giorni 7, 8 e 9 maggio a Pisa negli eleganti spazi della Stazione Leopolda la quarta edizione di Parco Libri, la manifestazione dedicata all’editoria ambientale promossa da Regione Toscana e Federparchi-Europarc Italia.

Parco-LibriSarà una tre giorni espositiva incentrata sul tema della biodiversità e contornata da molteplici appuntamenti di ogni genere: convegni su diversità biologica, aree protette e risparmio energetico; laboratori di scrittura creativa; visite guidate in varie zone del Parco Regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli; incontri con gli autori dei libri e molto altro ancora.

I visitatori potranno osservare stand dedicati alle produzioni sostenibili, mostre fotografiche, videoproiezioni, installazioni di giovani artisti, e partecipare a seminari sulla raccolta differenziata e sul recupero artistico/creativo dei rifiuti.

All’interno della manifestazione, si svolgerà l’evento musicale “Music for Planet”, un eco-concorso musicale ideato dai membri dell’associazione CRETA. “La coscienza dei giovani – ha spiegato il presidente dell’associazione che ha sede a Pisa – va formata utilizzando ogni occasione di ritrovo, di svago e incontro con l’arte, cercando di sfruttare … continua

tags , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com