immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

Ambiente

Come riparmiare sui consumi: proposte per l’efficienza energetica

June 30th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Tenendo presente che ogni anno il 36% delle emissioni di Co2 in Europa provengono dal consumo di energia residenziale, è necessario in ogni casa trovare un modo per contenerne l’uso e di conseguenza anche i costi.

Vi diamo qualche consiglio in merito, partendo dalla convenienza degli infissi: per evitare che gli spifferi d’inverno e il sole d’estate entrino in casa sarebbe meglio mettere infissi in legno e PVC con vetri doppi o tripli, materiali isolanti insomma, in modo da contenere l’uso di condizionatori e riscaldamenti, per ridurre i consumi e aumentare l’efficienza energetica.
Se si usano, il consiglio è quello di non eccedere mai nella temperatura del condizionatore: mai scendere sotto i 6 gradi in meno rispetto all’esterno. Inoltre anche una regolare manutenzione dei condizionatori aiuta a mantenere i consumi più bassi.

Per quanto possa sembrare superfluo un tappeto non è solo un accessorio, ma in un ambiente umido è un ... vai al blog

tags , , , , , ,

Ue: Be-Natur, conservazione ambientale e biodiversità

June 25th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

A Bruxelles si è svolta una tavola rotonda per discutere i risultati di BE-NATUR, un progetto finanziato dal Programma di Cooperazione Transnazionale South East Europe e organizzato in collaborazione con la regione Emilia Romagna.

La tavola rotonda ha visto la partecipazione di un rappresentante della DG Ambiente della Commissione Europea, che è intervenuto sulle strategie e le attività riguardanti la conservazione ambientale e la biodiversità, avviate dall’UE con scadenza 2020.

L’obiettivo della tavola rotonda è stato quello di sensibilizzare proprio l’Unione Europea rispetto ad alcune tematiche come quella dei finanziamenti, della riorganizzazione della Rete Natura 2000 e del suo sistema gestionale e della necessità di organizzare attività formative per i gestori dei siti Natura 2000.

L’assessore all’ambiente, Mara Roncuzzi, ha preso parte all’evento, ponendo l’accento su quanto sia importante la cooperazione sul tema della biodiversità nei territori europei “oltre alla necessità di verificare concretamente lo stato di attuazione delle normative vigenti e di ... vai al blog

tags , , ,

Natura in videogioco: l’avventura di Morphopolis

June 23rd, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

I videogiochi non sono sempre semplice intrattenimento. Molto spesso i videogiochi sono favole, racconti dettagliati, e a volte sono anche opere d’arte. Se sembra tutto un po’ esagerato, basterà dare un’occhiata a Morphopolis.

Prima di spendere troppo per scaricare l’app (non è proprio un gioco economico) date un’occhiata al suo video di presentazione, vedrete tutti i prodigi della natura e della tecnologia.

Sembra impossibile ma le immagini, se non vogliamo definirli quadri, sembreranno uscire dallo schermo per quanto sono veritieri. Le immagini, infatti, sono tutte disegnate a mano e Morphopolis è stato anche premiato dall’Associazione degli Illustratori lo scorso anno.

Si tratta di un arcade nel quale noi impersoniamo un parassita, la cui missione è quella di entrare negli organismi animali provando, in una lunga “gavetta”, a raggiungere animali sempre più ricchi ed evoluti. Entrare negli organismi animali è soltanto un pretesto per farci conoscere e capire meglio come funzionano i processi umani ... vai al blog

Perché la strategia Ue non piace agli ambientalisti

June 20th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Abbiamo già parlato della nuova strategia europea sulle emissioni di carbonio e di come quella strategia non piacesse prima di tutto a Confindustria. Ora vi spieghiamo perché non piace invece alle associazioni ambientaliste.

Il pacchetto, che prevede un taglio del 40% delle emissioni di Co2 e il raggiungimento di una soglia del 27% nell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili (percentuali che vanno raggiunte entro il 2030 su scala europea e non nei singoli Stati), secondo gli ambientalisti è un obiettivo troppo basso; si dovrebbe quindi puntare di più sulle energie rinnovabili e abbassare anche la percentuale delle emissioni di Co2 consentita.

Le critiche arrivano prima di tutto da Legambiente, il presidente Vittorio Cogliati Dezza ha affermato: “Per contenere il surriscaldamento sotto i 2°C ed evitare la catastrofe climatica, l’Unione europea deve impegnarsi a ridurre almeno del 55% le emissioni interne entro il 2030 e contemporaneamente impegnarsi a raggiungere il 45% di energia rinnovabile ... vai al blog

Natura: cento ponti per gli animali in Germania

June 18th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Attenzione pericolo attraversamento animali selvatici. Quante volte abbiamo notato questa segnalazione stradale? Raramente però ci siamo chiesti quanto quelle strade lunghissime che distruggono l’habitat di quegli animali potessero esser dannose.

In Germania hanno pensato dunque di costruire dei ponti anche per gli animali, o meglio, solo per loro: guai agli uomini che provino ad attraversarli, incapperebbero in una bella multa. Vi chiederete allora come faccia un animale a capire che quei ponti sono dedicati solo a lui. E’ dovuto all’aria invitante (anche per gli esseri umani) data dal fatto che quei ponti sono interamente coperti di alberi e piante, come se i boschi o le campagne che vediamo ai lati delle strade continuassero anche lì dove c’è il ponte. La struttura delimitata serve a proteggerli da eventuali cadute, mentre il ponte ha l’obiettivo di migliorare le loro condizioni di vita in una zona che non gli appartiene più, a causa dell’intervento ... vai al blog

Ue per l’ambiente: stop alle emissioni di CO2 entro il 2030

June 16th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

La Commissione Ue ha dato il via al progetto “Clima-energia“: prevede che entro il 2030 le emissioni di Co2 siano ridotte del 40% rispetto agli ultimi livelli stabiliti nel 1990.

Un obiettivo ambizioso di riduzione di almeno il 40% delle emissioni domestiche di gas serra risulterà centrale per sbloccare decine di miliardi di investimenti a bassa emissione di carbonio di cui abbiamo urgente bisogno“, hanno scritto i ministri di Italia, Francia, Germania e Regno Unito in una lettera inviata al Commissario per il clima Connie Hedegaard lo scorso mese.

Intanto il progetto è andato avanti e la Commissione si è riunita per stabilire tutti gli obiettivi del pacchetto Clima Energia 2030. La diminuzione delle emissioni di CO2 dunque non è l’unico obiettivo: il livello di utilizzo delle energie rinnovabili deve salire al 27% entro lo stesso anno. Il prossimo passo quindi è quello di discuterne nei prossimi mesi anche in Parlamento e ... vai al blog

Edilizia sostenibile: casette universitarie con parco

June 13th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Considerate le condizioni di alcune abitazioni che vengono affittate qui in Italia agli studenti fuori sede, una casa di 10 mq potrebbe anche essere ritenuta un ambiente confortevole.

Ma le Smart Student Unit sono costruite in Svezia, e potrebbe mai una simile nazione permettere che gli studenti alloggino in un ambiente squallido e non funzionale? Si tratta di mini case da 10 mq appunto, costruite interamente in legno, fatte apposta per gli studenti universitari secondo le più rigide regole dell’edilizia sostenibile.

Sono state ideate dagli architetti della Tengbom in collaborazione con gli studenti dell’Università di Lund, nel sud della Svezia. Vedendo le foto chiunque se ne innamorerebbe: ha tutto quello che può servire, funzioni che spesso neanche le case di 150 mq hanno.

Innanzitutto è una casa ecocompatibile, esteticamente ricorda le case delle favole, genere “Casa della nonna di Cappuccetto Rosso”, con un design impeccabile, e oltre a quei dieci mq c’è anche ... vai al blog

Sostenibilità e ambiente: un Hackaton per l’energia

June 6th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Cleanweb Hackathon è una manifestazione di tre giorni che dal 2011 si svolge ogni anno a San Francisco.

Dallo scorso anno anche in Italia, a Roma, grazie alla Cleanweb Initiative in collaborazione con l’acceleratore LUISS Enlabs, vengono premiate le migliori inziative in campo teconologico che possono essere applicate ai campi dell’ambiente e della sostenibilità.

L’evento, dal nome Clean4elements, vuole mettere in evidenza le soluzioni innovative che riguardino quattro problematiche: i cambiamenti climatici, l’energia, l’ambiente e la mobilità sostenibile.

Si tratta di un concorso a premi dove le proposte vengono suggerite dai partner dell’evento e dall’acceleratore di startup sopra citato dando la possibilità, attraverso un finanziamento, di sviluppare le migliori applicazioni. All’evento hanno partecipato 90 ragazzi, riuniti in 12 squadre di lavoro, che hanno lavorato per 30 ore nell’arco di tre giorni per creare nuove applicazioni.

I vincitori sono stati tre: al primo posto, con un premio di 1550 euro, sisono classificati due giovani fratelli ... vai al blog

Rispetto per l’ambiente: l’Ue e la sostenibilità

June 4th, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

Il rispetto per l’ambiente non finisce mai, soprattutto quando la parola sostenibilità vuol dire anche risparmio economico.

Abbiamo visto tante volte che attuare una politica sostenibile, sia per una singola persona che per un intero pianeta, significa sempre guadagnarci anche dal punto di vista finanziario.

L’Unione europea sembra averlo capito già da un tempo e ha indetto ancora un altro progetto che riguarda le energie rinnovabili, stavolta coinvolgendo esperti ricercatori.

Per i prossimi tre anni la ricerca si dovrà applicare nel veder collaborare i tre settori dell’idrocultura, dell’agricoltura e del biogas con lo scopo di sviluppare nuove proposte di energie rinnovabili. Il team di ricercatori è stato già stabilito, il suo nome è BiFFiO e studierà nuovi modi per produrre energie rinnovabili dagli scarti ed esaminare le materie che possono essere recuperate, per aumentare l’industria della sostenibilità attraverso la lavorazione dei sottoprodotti.

L’obiettivo è adiempiere al 20% della richiesta energetica europea entro il 2020. ... vai al blog

Cambiamento climatico: le multinazionali colpevoli

May 23rd, 2014 by Mannienergy in Energie rinnovabili

La rivista Climatic change ha pubblicato i risultati sorprendenti del suo ultimo studio sulle cause del cambiamento climatico.

A provocarlo sono state principalmente 90 aziende, alcune delle quali sono multinazionali molto note come Chevron, Exxon e BP. Controllando l’elenco delle aziende sembra che la maggior parte di esse operino in ambito petrolio, gas e carbone.

Secondo gli esperti la raccolta di questi dati è l’ennesimo cortese invito a darsi una calmata con le emissioni di carbonio per le aziende responsabili. Già a settembre infatti l’IPCC (Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico) delle Nazioni Unite ci avevano avvertiti: a questi ritmi in meno di trent’anni raggiungeremo la soglia permessa nelle emissioni di biossido di carbonio; una volta superata il rischio è che il riscaldamento superi i 2 gradi.

Nel mondo ci sono migliaia di produttori di petrolio, gas e carbone – ha affermato Richard Heede, climatologo, redattore del Climate Accountability Institute – Prendendo ... vai al blog

logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com