immagine lusso

Il sito attento alla natura

"Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli." Proverbio Indiano

Registrati o effettua il log-in

sostenibilità ambientale

Greenpeace: Nokia al primo posto nella XVI guida eco-sostenibile.

October 28th, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Sviluppo sostenibile

In questi giorni è uscita la eco-guida dei prodotti elettronici firmata Greenpeace. Una analisi dettagliata di tutte le grandi “case elettroniche”, per stabilire, ancora una volta, quali siano le società più virtuose, e quali invece non facciano cospicui investimenti in produzioni ed elaborazioni sostenibili.

Si tratta del sedicesimo appuntamento con questa classifica delle aziende più “verdi”, ed è interessante capire quali miglioramenti (o peggioramenti) a livello di sostenibilità ambientale siano stati fatti dalle diverse case.

Sotto la lente di Greenpeace sono passati come sempre i più disparati oggetti tecnologici: cellulari, monitor, computer portatili, televisori, console.

Diciotto le aziende coinvolte, tra cui spiccano Toshiba, Sony, Microsoft, Acer, Lg, Nokia, Apple, HP, Samsung.

I criteri valutativi del comportamento delle case sono essenzialmente distinguibili in due sfere: da un lato, “uso di sostanze pericolose”, e dall’altro “responsabilità gravante sul produttore” (vedi gestione adeguata dei rifiuti elettronici).

In testa alla classifica abbiamo Nokia, che raggiunge 7,5 punti su 10 (è sì in testa ma come si vede può ancora migliorare), che viene subito seguita da Sony Ericcson perchè “ha bandito l’uso di sostanze altamente nocive come PVC e ritardanti di fiamma a base di bromo, antimonio, berillio e ftalati. In particolar modo, Nokia ha agito efficacemente anche sulle procedure, ossia agendo su ogni singolo passaggio del processo produttivo/distributivo”.

Nintendo va invece malissimo, a causa  delle sostanze utilizzate, e ricopre l’ultimo posto assieme a Microsoft e Toshiba.

Apple si mantiene stabile come punteggio, ossia 4,9 punti, ma scivola dal quinto al nono posto perché altre società l’hanno surclassata. Anche LG e Samsung hanno disatteso gli impegni che avevano preso.

E’ sempre importante tenere d’occhio il comportamento delle società che immettono nel mercato i prodotti che i consumatori usano e apprezzano; soprattutto per aiutare il consumatore ad orientarsi negli acquisti e a fare scelte consapevoli. La classifica completa è consultabile sul sito di Greenpeace.

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

A Kunming, in Cina, si valorizza il solare.

October 15th, 2010 by Niccolò in Energie rinnovabili

Dopo il successo del primo evento di Noppen sull’energia solare, tenutasi nella Mongolia Interna, il “Secondo Congresso annuale cinese su tecnologie e investimenti in campo solare” si è svolto il 16 e il 17 settembre 2010 a Kunming, Cina.

Grazie alle massicce incentivazioni locali e alla presenza di prezzi accessibili, la Cina ha dunque iniziato il percorso verso la valorizzazione del solare attraverso “prodotti finiti”, con la loro installazione in primis a livello locale.

Nel rapido sviluppo dell’economia globale, la sostenibilità energetica è diventata sempre più importante come fonte di energia pulita, sicura ed economica, e l’energia solare sta attirando sempre maggiore attenzione da parte della comunità internazionale.

Kunming (che ha una popolazione di poco meno di 2 milioni di persone ed è capoluogo della provincia dello Yunnan) presenta delle massicce risorse solari, e negli ultimi anni … continua

tags , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Gli indicatori di efficienza come guida per le imprese.

August 25th, 2010 by Niccolò in Ecologia dell'ambiente, Sviluppo sostenibile

Le Pmi (piccole e medie imprese) vengono sottoposte a controlli specifici attraverso i cosiddetti “indicatori di sostenibilità”.

Fino a pochi anni fa, la disciplina della “responsabilità sociale” veniva sviluppata quasi esclusivamente dalle grandi imprese, attraverso apposite metodologie, oggi più facilmente estensibili alle Pmi.

Le imprese più sono responsabili, più sono forti. Questi indicatori rendono l’idea di un confronto tra i comportamenti che sono considerati sostenibili ed i comportamenti che vengono concretamente mantenuti dalle imprese nella loro normale attività.

Ricerche approfondite sono perennemente in corso e spicca, tra le incognite più grandi, la necessità di quantificare la capacità di “sopportazione” degli ecosistemi, ossia comprendere quanto incida un comportamento anti-ambientale su un determinato ambiente, … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Green Post: Poste Italiane è promotrice di un progetto su scala europea.

July 12th, 2010 by Niccolò in Aria, Ecologia dell'ambiente, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

Nell’analisi dell’inquinamento ambientale delle città italiane è importante concentrarsi su diversi aspetti, che comprendono anche il trasporto delle merci (buste, pacchi, prodotti), la mobilità delle persone (mezzi pubblici) e la sicurezza.

Per quanto riguarda le merci, Poste Italiane sta pensando di utilizzare, specialmente nei centri storici, solo mezzi elettrici per lo smistamento dei diversi materiali (buste, plichi, e quant’altro) e tutti gli operatori europei hanno espresso un’ampia convergenza al riguardo.

Si tratta del progetto Green Post: questo progetto ha chiuso la sua presentazione con un evento che si è tenuto pochi giorni fa a Bruxelles.

E’ un progetto che Poste Italiane ha sviluppato con altri 8 partners europei beneficiari del contributo europeo (Poste belghe, bulgare, ungheresi) e con la collaborazione di Legambiente, dell’Università di Perugia, di PostEurop … continua

tags , , , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

La Regione Lombardia introduce la “mobility card”.

June 11th, 2010 by Diego in Ecologia dell'ambiente, Sviluppo sostenibile

In Lombardia, l’ambiente si lega al numero 3: oltre tre milioni di euro per lanciare il progetto, tremila euro di buoni in cambio della vecchia auto rottamata, e l’impegno a non cambiare auto per tre anni.

mobility-cardSi tratta della “mobility card”: dopo tutte le incentivazioni all’acquisto dell’auto, ecco una sorta di disincentivazione. Ma le case automobilistiche, vedi la nostra FIAT, possono stare tranquille: nel mirino ci sono le vecchie automobili che puzzano e inquinano le città.

Sono già stati stanziati 3 milioni e 200mila euro, lanciando altresì una proposta davvero impensabile fino a poco tempo fa: 3 mila euro in mobilità sostenibile in cambio della vecchia auto rottamata, a costo zero.

C’è di più: 200 euro di incentivo per l’acquisto di una due ruote a pedali, anche assistiti se necessario. I possessori della carta di credito prepagata dovranno possedere … continua

tags , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

A Roma verranno usate le prime Smart Electric Drive.

May 21st, 2010 by Diego in Ecologia dell'ambiente, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

I politici dovrebbero dare il buon esempio ed il sindaco di Roma, Alemanno, ci prova concretamente, con la Smart Electric Drive.

smart-electric-drive“L’ambizione di Roma è essere Capitale dell’impatto zero” ha affermato Alemanno.

E l’obiettivo è difficile da raggiungere, visto che Roma, ad oggi, è la città italiana più motorizzata e ne paga le conseguenze sia in termini di emissioni di CO2 e PM10 e in termini di traffico e carenza cronica di parcheggi.

Tutto parte dal progetto di mobilità sostenibile stipulato Smart ed Enel, definito il primo e il più importante progetto congiunto a livello mondiale per lo sviluppo della mobilità elettrica.

Roma diviene la prima città di questa sperimentazione, e poi a seguire Pisa e Milano con, complessivamente, cento vetture elettriche.

L’importanza di Roma in questi test si deve al protocollo d’intesa stipulato, appunto, dal Comune di Roma con Enel, con l’obiettivo di installare, a partire dai prossimi … continua

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

L’informatizzazione della P.A. può essere sostenibile?

May 18th, 2010 by Diego in Sviluppo sostenibile

Dal 17 maggio al 20 maggio si svolge il Forum della Pubblica Amministrazione. Ma cosa possono fare le pubbliche amministrazioni per abbattere l’impronta ambientale dei propri sistemi informatici?

forumpaTutti sappiamo che la completa informatizzazione della P.A. è un obiettivo di valore strategico proprio per renderla più efficiente, ma dal punto di vista energetico non è affatto indifferente il modo in cui l’informatizzazione verrà applicata.

Bisogna capire quali sono i punti chiave per una P.A. più efficiente anche dal punto di vista dei consumi energetici.

L’informatizzazione potenzialmente può contribuire a ridurre varie voci di consumo energetico della P.A., si pensi al cd telelavoro, o a dipendenti pubblici che, se potessero lavorare da remoto, risparmierebbero sui trasporti e quindi sul traffico e gli uffici non dovrebbero mantenere esosi costi per riscaldamento, illuminazione, eccetera.

Certo, informatizzare significa usare più hardware e quindi consumare più energia, ma ci sono accorgimenti molto semplici, vedi ad esempio l’amministrazione britannica, che in un suo piano strategico pro-ambiente ha ipotizzato che, spegnendo durante la notte … continua

tags , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Il nuovo altoparlante “Eton Soulra” per iPhone è alimentato ad energia solare.

May 4th, 2010 by Diego in Curiosità, Energie rinnovabili

Il multiaccessoriato e costoso iPhone della popolare casa Apple da oggi potrà ampliare le sue capacità di riproduzione sonora attraverso un dispositivo a funzionamento solare.

SoulraCi stiamo riferendo a “Eton Soulra”, un potente amplificatore altoparlante che non provoca danni all’ambiente.

E’ ideato appositamente per iPhone, per “accontentare” tutti gli ecologisti che ci tengono a risparmiare energia. Il design non è molto compatto, anzi risulta piuttosto ingombrante, però funziona bene.

Il dispositivo è compatible anche con l’iPod Touch, che consente di scegliere liberamente i brani dallo schermo touchscreen.

La batteria dura fino a 7 ore, è impermeabile e pratico anche da portare in spiaggia. Costa 200 dollari e lo si può acquistare dal sito Frontgate.

Questo speaker utilizza l’energia solare per funzionare, e riproduce la musica attraverso i pannelli che danno energia alla batteria. Il pannello solare è orientabile e … continua

tags , , , , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

Better Place: nelle auto elettriche meglio cambiare la batteria che ricaricarla.

May 3rd, 2010 by Diego in Ecologia dell'ambiente, Energie rinnovabili, Sviluppo sostenibile

La società di servizi per auto elettriche “Better Place” attraverso un apposito test vuole dimostrare che è più conveniente cambiare la batteria piuttosto che caricarla.

better-place-batterie-auto-elettrichePer questo, la società ha installato a Tokyo una stazione di scambio sperimentale che permetta la sostituzione rapida delle batterie dei taxi elettrici.

In questa stazione, strutturata in modo particolare, l’auto va posizionata su una rampa sopraelevata, che consente di effettuare la sostituzione delle batterie scariche con altre cariche in meno di 2 minuti. La sostituzione avviene con le modalità di un normale rifornimento di carburante.

L’esperimento riguarderà, in un arco di tempo di 90 giorni, tre taxi cross-over che sono stati convertiti per l’utilizzo elettrico con batterie tipo A123 Systems.

Better Place sostiene che questo metodo è migliore rispetto alla ricarica rapida, in quanto proprio la rapidità della ricarica tende a deteriorare le batterie e quindi a … continua

tags , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento

AESON – Arti nella Natura: un festival tra land art e sostenibilità ambientale.

April 20th, 2010 by Elisa in Aree naturali protette, Curiosità, Turismo sostenibile

AESON – Arti nella Natura è un festival di ricerca e sperimentazione artistica che promuove la sostenibilità ambientale, lo sviluppo del turismo e dell’economia locale nella Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo e nel territorio circostante.

AESONQuest’anno avrà luogo dal 10 luglio fino ad inizio agosto ed animerà il paesaggio con istallazioni di land art, performance di vario tipo, feste, concerti, degustazioni, workshop e multimedia.

Il contesto naturale in cui si inserisce questo evento è veramente straordinario. L’Isonzo è un fiume che nasce sulle Alpi Giulie in Slovenia, termina il suo corso nel golfo di Trieste e da sempre rappresenta una porta tra est e ovest dell’Europa.

La Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo si estende per oltre 2.340 ettari di superficie e presenta un insieme di habitat naturali unici nel loro genere e ricchi di biodiversità.

Trovano qui rifugio oltre 300 specie di uccelli, numerosi mammiferi come il capriolo, la volpe, il tasso, il cinghiale e la lepre, varie specie di roditori, chirotteri e insettivori. Fra gli anfibi spiccano diverse specie di rane, raganelle, rospi e tritoni. Sono numerosi i … continua

tags , , , , , ,

Vedi i commenti (Nessun commento) - Scrivi un commento
logo ok prezzi Vuoi ricevere ogni giorno le notizie sull'ambiente di Ok-Ambiente.com?
Iscriviti al nuovo servizio di NewsLetter!

http://www.wikio.it
logo ok prezzi

Cerca su Okprezzi.it

il sito di comparazione prezzi
La tua pubblicità su Ok-Ambiente.com!

Credits

Powered by
+++Nafta-Net+++

Sponsored by
OkPrezzi.it and BlogoBurn.com

Designed by
m-mstudio.com